consulta-scientifica-pandemia-resilienza-covid19

“Pandemia e resilienza”: scarica il paper della Consulta scientifica

Le carenze del sistema sanitario, il peso delle diseguaglianze economiche e sociali in tempo di crisi, l’inquinamento e la riduzione progressiva della biodiversità: la diffusione del Covid-19 ha fatto emergere numerose questioni di carattere socio-economico, che ora necessitano di risposte tanto lungimiranti quanto urgenti. Con questa consapevolezza, dunque, la Consulta scientifica del “Cortile dei Gentili” – fondata dal Card. Gianfranco Ravasi e presieduta dal Prof. Giuliano Amato – vuole partecipare e contribuire al dibattito attuale con il documento online “Pandemia e resilienza: persona, comunità e modello di sviluppo dopo la Covid-19”.

Alla base del lavoro – ora disponibile in formato pdf, edito da CNR Edizioni e curato da Cinzia Caporale e Alberto Pirni – vi è un’analisi multidisciplinare della situazione sociale ed economica determinatasi a seguito della diffusione del Coronavirus: la scarsità di risorse e le misure di contenimento della pandemia, infatti, hanno accentuato vulnerabilità e diseguaglianze, che il precedente modello di sviluppo aveva già alimentato, a scapito del benessere collettivo ed equamente distribuito.

«Non possiamo tornare al mondo di “prima”, rivelatosi estremamente vulnerabile», commenta il Prof. Giuliano Amato, Presidente della Consulta. «Al contrario, è quanto mai necessario guardare al futuro con un approccio generativo e ricostruire una società capace di resistere, resiliente, come oggi si dice, davanti alle incognite del futuro che ci attende. Per fare ciò è necessario salvaguardare il nostro capitale umano, sociale, naturale ed economico, riducendo i vincoli della scarsità e contrastando la cultura dello scarto. La cifra morale di una civiltà, infatti, si misura nella sua capacità di promuovere il bene comune e di proteggere i più deboli.»

Diverse, dunque, sono le proposte elaborate dal gruppo di lavoro in tal senso, approfondite dettagliatamente nel testo integrale del documento: affrontare la scarsità delle risorse , in primo luogo di quelle sanitarie, lavorando sulla prevenzione dei rischi secondo un principio di equità sociale; costruire una welfare society, che conti sui cittadini e le imprese responsabili non meno che sullo Stato e il tradizionale mercato; promuovere un modello di sviluppo sostenibile, ambientale e sociale, basato sull’economia circolare e investire nella ricerca scientifica, a partire dalla ricerca di base, fonte di nuove tecnologie. Per fare tutto questo, infine, dotare le nostre democrazie di sistemi di governo non più prigionieri del presente e capaci di costruire e gestire programmi lungimiranti per il futuro.

 

SCARICA IL VOLUME “PANDEMIA E RESILIENZA: PERSONA, COMUNITA’ E MODELLI DI SVILUPPO DOPO LA COVID-19