News

     
    24/11/2016
    Il “Cortile” incontra i detenuti di Regina Coeli
  • Si è tenuto oggi 24 novembre, al carcere di Regina Coeli, il secondo incontro promosso dal “Cortile dei Gentili” in collaborazione con l’on. Mario Marazziti, Presidente della Commissione Affari Sociali, su “Pena e Speranza. Carceri, riabilitazione, esecuzione della pena, riforme possibili”. Un’iniziativa, questa, voluta per arrivare a toccare con maggiore concretezza la realtà oggetto del dialogo e soprattutto per dare voce ai primi interessati, i detenuti, coloro che vivono la quotidianità del carcere con tutte le sue criticità. Ad introdurre l’incontro il Ministro della Giustizia Andrea Orlando, che ricordando le […]

    FacebookTwitter

Eventi

    28/11/2016
    Sport, gioia e gloria: un confronto sui valori dello sport
  •     Sport, gioia e gloria Uno spazio di confronto sui valori dello sport Sala Rossa del Complesso Natatorio del Foro Italico Piazza Lauro de Bosis, 3 1 dicembre 2016 – ore 10:00 Saluti e introduzione Prof. Fabio Pigozzi Rettore Università degli Studi di Roma “Foro Italico” S.E. Card. Gianfranco Ravasi Presidente del Pontificio Consiglio della Cultura Modera Dott. Fulvio Bianchi Giornalista Dialogano Dott. Mario Pescante Membro del Comitato Internazionale Olimpico Dott.ssa Rossana Ciuffetti Direttore della Scuola dello Sport – CONI Prof. Emanuele Isidori Professore di Etica e Filosofia dello […]

    FacebookTwitter

twitter

twit

Origini

Origini

tempioIl “Cortile dei Gentili” è una struttura del Pontifico Consiglio della Cultura costituita per favorire l’incontro e il dialogo tra credenti e non credenti. La denominazione del cortile ha un valore simbolico e si riferisce allo spazio che nell’antico Tempio di Gerusalemme era riservato ai non-Ebrei (i Gentili). Mentre ascoltavano i canti e seguivano la liturgia del culto, potevano interrogare i maestri della Legge sul mistero e la trascendenza, la religione e il Dio a loro “sconosciuto”. .Continua...

PROTAGONISTI

protagonisti

Facebook

Facebook Posts

Appuntamento a domani a Regina Coeli con #PenaeSperanza per arrivare a toccare con maggiore concretezza la realtà oggetto del dialogo e per dare voce ai primi interessati, i detenuti, coloro che vivono la quotidianità del carcere con tutte le sue criticità ... See MoreSee Less

Angolo del Card. Ravasi

Angolo del Card. Ravasi

    Il Concilio che fece «Istoria»
  • da “Il Sole 24 Ore” – 16 ottobre 2016 – di Gianfranco Ravasi. «La materia dei libri par cosa di poco momento perché tutta di parole; ma da quelle parole vengono le opinioni del mondo, che causano le parzialità, le sedizioni e finalmente le guerre. Sono parole, sì, ma che in conseguenza tirano seco eserciti armati». Questa considerazione s’adatta metaforicamente al […]

    FacebookTwitter

cortile dei bambini

cortile dei bambini IL CORTILE DEI BAMBINI

treno dei bambini

    Il terzo “Treno dei bambini”
  • “Ma tutto questo è per noi?”  “Non penso che ci sarà un’altra occasione, nella mia vita, in cui potrò incontrare il Papa”.  “Il Papa non ci ha fatto sentire estranei, come succede nella mia città”.  Queste le impressioni di alcuni bambini che, lo scorso 30 maggio, sono stati protagonisti della terza edizione del Treno dei bambini. Quest’anno, a bordo del solito Frecciargento, le storie di piccoli viaggiatori che vivono e respirano, loro malgrado, una quotidianità fatta di carceri, assistenti sociali, agenti di Polizia e volontari. Grazie all’iniziativa del “Cortile dei Gentili”, […]

    FacebookTwitter
  • Il Cortile dei Bambini con Papa Francesco
  • Sabato 30 maggio 2015, approderà da Papa Francesco il nuovo “Treno dei Bambini”, organizzato ogni anno dal “Cortile dei Gentili” e rivolto a bambini coinvolti, loro malgrado, in situazioni disagiate. Quest’anno, il treno messo a disposizione per la terza volta dal Gruppo FS Italiane, le Ferrovie dello Stato, arriverà nella stazione dello Stato Vaticano, con a bordo i figli e le figlie di detenuti e detenute provenienti da Roma, Latina, Bari e Trani. Quest’anno il Cortile dei Bambini ha scelto come tema quello del “Volo”, perché vuole offrire ai più […]

    FacebookTwitter

cortile degli studenti

cortile degli studenti LA BIBLIOTECA DEGLI STUDENTI

biblioteca degli studenti

    Lo sanno a memoria il diritto divino e scordano sempre il perdono…
  • Tre anni fa, sulla lunga spiaggia di Copacabana, ‘nonno’ Francesco era stato decisamente chiaro. Innanzitutto con gli adulti, ai quali da un lato aveva chiesto con forza “la pazienza di ascoltare” i giovani – insieme alla capacità di “offrirgli spazio”, dall’altro lato consigliato di “bussare delicatamente” al loro cuore, con “la mano tesa di chi ti vuole aiutare” – ad imitazione di Gesù e del suo compiere sempre “il primo passo”, “incondizionatamente”. In secondo luogo, egli aveva sfidato anche i suoi ‘nipotini’ a non diventare uomini indifferenti o passivi di fronte alla vita, ma ad immergersi in essa facendo “chiasso”. A non diventare presuntuosi “cristiani di facciata” (che in fondo si stimano poco), ma “girovaghi della fede” capaci di cavalcare “controcorrente” l’“onda rivoluzionaria della fede” – sempre considerando “coloro che sono i più lontani” come “gli invitati VIP”. E’ stato fatto tutto questo? Da entrambe […]

    FacebookTwitter
  • Dai diamanti non nasce niente…
  • Se la tradizione filosofica occidentale collega la meraviglia alla conoscenza, non può sorprenderci scoprire che in Levinas, rinnovatore e critico di questa tradizione, sia presente un invito a prestare attenzione al possibile senso idolatrico di tale meraviglia: “Lo sguardo che si eleva verso il cielo incontra allora l’intoccabile: il sacro … La distanza così colmata dallo sguardo è trascendenza. Lo sguardo non è scalata ma deferenza; è così meraviglia e culto. C’è stupore davanti alla stra-ordinaria rottura dell’altezza … Da questa trascendenza spaziale colmata dalla visione nasce l’idolatria” (Dio, la morte e il tempo). Un correttivo a questo esito idolatrico, crediamo possa risiedere nell’approfondire il legame tra lo stupore e le piccole cose – i piccoli, come d’altronde abbiamo già osservato nelle canzoni Meraviglioso di Modugno e What a wonderful world di Amstrong, laddove il “viso del bambino” e i “bambini” stessi sono le ultime immagini evocate per […]

    FacebookTwitter