News

     
    22/12/2017
    Sentinella a che punto è la notte? Di Giuseppe R. Gristina
  • Corresponding author: Giuseppe R. Gristina, Medico componente della Consulta Scientifica del Pontificio Consiglio della Cultura Roma – via Sabazio 1, 00199, Tel. 06 8546813 – mobile 3349369985 • Isaia 21: 11-12 11 Oracolo contro Duma. Mi si grida da Seir: “Sentinella, quanto resta della notte? Sentinella quanto resta della notte?” 12 La sentinella risponde: “Viene la mattina, e viene anche la notte. Se volete interrogare interrogate pure; tornate e interrogate ancora”. • Bernt Øksendal, Stochastic Differential Equations – Citation from preface – Springer-Verlag, 1985 “We have not succeeded in answering all our problems. The answers […]

    FacebookTwitter

Eventi

    30/11/2017
    La strada magica di San Nicola, nel centro storico di Roma
  • Sabato 2 dicembre il centro storico di Roma si colorerà delle voci festanti di numerosi bimbi, che percorreranno la “Strada magica di San Nicola” per celebrare San Nicola di Bari, Santo Patrono dei Bambini, molto amato in tutto il mondo. L’appuntamento per tutti è a San Lorenzo in Damaso, piazza della Cancelleria, alle ore 15.00, per iniziare insieme un cammino lungo la storia fiabesca di questo grande testimone. Percorrendo le vie del centro si giungerà nei pressi di Piazza Navona, a Largo Febo, alla Chiesa di San Nicola dei Lorenesi, dove il Santo benedirà tutti […]

    FacebookTwitter

twitter

twit

Origini

Origini

tempioIl “Cortile dei Gentili” è una struttura del Pontifico Consiglio della Cultura costituita per favorire l’incontro e il dialogo tra credenti e non credenti. La denominazione del cortile ha un valore simbolico e si riferisce allo spazio che nell’antico Tempio di Gerusalemme era riservato ai non-Ebrei (i Gentili). Mentre ascoltavano i canti e seguivano la liturgia del culto, potevano interrogare i maestri della Legge sul mistero e la trascendenza, la religione e il Dio a loro “sconosciuto”. .Continua...

PROTAGONISTI

protagonisti

Facebook

Facebook Posts

Affascinanti, suggestive, ricche di storia, arte e racconti.
Sono Agrigento, Bitonto, Casale Monferrato, Macerata, Merano, Nuoro, Parma, Piacenza, Reggio Emilia e Treviso, le 10 città finaliste per il titolo di Capitale Italiana della Cultura 2020.
E voi? Per chi fate il tifo? Quale città preferite?
... See MoreSee Less

Angolo del Card. Ravasi

Angolo del Card. Ravasi

    Martiri e giusti tra le Nazioni
  • da “Il Sole 24 Ore” – 21 gennaio 2018 – di Gianfranco Ravasi. Non è necessario essere claustrofobici per provare una sensazione di terrore a rimanere per quattro ore in un loculo mortuario della cripta di un santuario, con una lastra di marmo a bloccare l’apertura. Eppure fu solo così, murati vivi, che quattro ebrei si salvarono dalla caccia di […]

    FacebookTwitter

cortile dei bambini

cortile dei bambini IL CORTILE DEI BAMBINI

treno dei bambini

    Il “Cortile dei Gentili”: 500 bambini da papa Francesco
  • Il “Cortile dei Gentili”: 500 bambini da papa Francesco Papa Francesco incontra piccoli migranti Anche quest’anno è arrivato da Papa Francesco il nuovo “Treno dei Bambini”, organizzato ogni anno dal “Cortile dei Gentili” e rivolto a bambini coinvolti, loro malgrado, in situazioni delicate, con l’obiettivo di regalargli momenti di amicizia e di pace al di fuori del loro contesto di vita. Questa volta, il Frecciargento messo a disposizione dal Gruppo FS Italiane, le Ferrovie dello Stato, ha viaggiato dalla Calabria fino alla stazione dello Stato Vaticano, con a bordo piccoli […]

    FacebookTwitter
  • Il terzo “Treno dei bambini”
  • “Ma tutto questo è per noi?”  “Non penso che ci sarà un’altra occasione, nella mia vita, in cui potrò incontrare il Papa”.  “Il Papa non ci ha fatto sentire estranei, come succede nella mia città”.  Queste le impressioni di alcuni bambini che, lo scorso 30 maggio, sono stati protagonisti della terza edizione del Treno dei bambini. Quest’anno, a bordo del solito Frecciargento, le storie di piccoli viaggiatori che vivono e respirano, loro malgrado, una quotidianità fatta di carceri, assistenti sociali, agenti di Polizia e volontari. Grazie all’iniziativa del “Cortile dei Gentili”, […]

    FacebookTwitter

cortile degli studenti

cortile degli studenti LA BIBLIOTECA DEGLI STUDENTI

biblioteca degli studenti

    Lo sanno a memoria il diritto divino e scordano sempre il perdono…
  • Tre anni fa, sulla lunga spiaggia di Copacabana, ‘nonno’ Francesco era stato decisamente chiaro. Innanzitutto con gli adulti, ai quali da un lato aveva chiesto con forza “la pazienza di ascoltare” i giovani – insieme alla capacità di “offrirgli spazio”, dall’altro lato consigliato di “bussare delicatamente” al loro cuore, con “la mano tesa di chi ti vuole aiutare” – ad imitazione di Gesù e del suo compiere sempre “il primo passo”, “incondizionatamente”. In secondo luogo, egli aveva sfidato anche i suoi ‘nipotini’ a non diventare uomini indifferenti o passivi di fronte alla vita, ma ad immergersi in essa facendo “chiasso”. A non diventare presuntuosi “cristiani di facciata” (che in fondo si stimano poco), ma “girovaghi della fede” capaci di cavalcare “controcorrente” l’“onda rivoluzionaria della fede” – sempre considerando “coloro che sono i più lontani” come “gli invitati VIP”. E’ stato fatto tutto questo? Da entrambe […]

    FacebookTwitter
  • Dai diamanti non nasce niente…
  • Se la tradizione filosofica occidentale collega la meraviglia alla conoscenza, non può sorprenderci scoprire che in Levinas, rinnovatore e critico di questa tradizione, sia presente un invito a prestare attenzione al possibile senso idolatrico di tale meraviglia: “Lo sguardo che si eleva verso il cielo incontra allora l’intoccabile: il sacro … La distanza così colmata dallo sguardo è trascendenza. Lo sguardo non è scalata ma deferenza; è così meraviglia e culto. C’è stupore davanti alla stra-ordinaria rottura dell’altezza … Da questa trascendenza spaziale colmata dalla visione nasce l’idolatria” (Dio, la morte e il tempo). Un correttivo a questo esito idolatrico, crediamo possa risiedere nell’approfondire il legame tra lo stupore e le piccole cose – i piccoli, come d’altronde abbiamo già osservato nelle canzoni Meraviglioso di Modugno e What a wonderful world di Amstrong, laddove il “viso del bambino” e i “bambini” stessi sono le ultime immagini evocate per […]

    FacebookTwitter