La violenza di genere spiegata agli studenti


L’Italia è tra i paesi al mondo con il più basso tasso di omicidi. Nonostante questo, il numero di femminicidi aumenta. Questo era solo uno dei dati allarmanti sorto durante il “Cortile degli Studenti – Prepotenza e Paura” dello scorso marzo.

Data l’urgenza di porre attenzione sul tema, il “Cortile dei Gentili”, in collaborazione con il MIUR, torna a riflettere sulla violenza contro le donne. E lo farà di nuovo di fronte a una platea di studenti, sabato 25 novembre, in occasione della “Giornata internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne”.

Gentili-con-le-donne-+-grande

Ad aprire l’iniziativa sarà l’Associazione Opera Liquida, la compagnia teatrale della I Casa di Reclusione Milano Opera, che porterà in scena lo spettacolo dal titolo provocatorio “Undicesimo comandamento: uccidi chi non ti ama”, che si propone di incoraggiare le donne vittime di violenza a rispondere utilizzando gli strumenti legislativi, invece di stare in silenzio. A seguire interverranno don Claudio Burgio, cappellano dell’Istituto penale minorile “Cesare Beccaria” di Milano, e gli stessi detenuti attori, moderati dalla giornalista Paola Saluzzi. Cuore del dialogo sarà però lo scambio tra la Ministra dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca Valeria Fedeli e il Cardinale Gianfranco Ravasi, a cui i ragazzi potranno rivolgere le loro domande.

Gli studenti saranno così spronati a ricercare le origini del fenomeno, affrontare il problema della mancanza di un’educazione culturale che contribuisca ad arginare la violenza e a chiedersi cosa nel loro piccolo possono fare per invertire questa drammatica tendenza.

Sarà possibile seguire l’evento in live streaming sul sito del MIUR e sui social network (Facebook e Instagram @cortiledeigentili) e commentare la diretta utilizzando gli hashtag #NoViolenzaControLeDonne e #NoViolenceAgainstWomen.

FacebookTwitter